By

Dott. Marco Nessi
Premessa  L’articolo 48-bis, comma 3, del DL 19 maggio 2020 n. 34 (così come modificato da ultimo, dall’art. 10-sexies del DL 21 marzo 2022 n. 21 convertito) ha introdotto il credito d’imposta per le imprese che operano nel settore tessile, della moda, della produzione calzaturiera e della pelletteria.  Per poter usufruire del credito d’imposta, i...
Read More
In materia di credito d’imposta di ricerca e sviluppo (articolo 3 del DL 145/2013, convertito, con modificazioni, dalla Legge 9/2014, poi sostituito dall’articolo 1, comma 35, della Legge 190/2014 e, infine, ulteriormente, sostituito dall’articolo 1, comma 200, della Legge 160/2019), si registra un orientamento pressoché univoco della giurisprudenza di merito favorevole al riconoscimento dell’obbligo dell’Agenzia...
Read More
E’ non inerente, e quindi indeducibile, la spesa di pubblicità di ammontare abnorme rispetto agli interessi ed alle dimensioni dell’impresa. Lo afferma la Corte di Cassazione nella sentenza 28 gennaio 2022 n. 2597. Il caso esaminato ha riguardato la contestazione di una spesa di pubblicità ritenuta non congrua nel relativo ammontare e, come tale, ammessa...
Read More
Premessa In ambito societario è prassi che l’impiego della liquidità che eccede il fabbisogno corrente possa essere conferita in un mandato di gestione patrimoniale con un intermediario finanziario.  In questo caso, i beni vengono immessi in un deposito intestato alla società mandante, che periodicamente riceve una distinta patrimoniale da cui risulta, in relazione ad ogni...
Read More
L’articolo 2, comma 1, D.L. 21/2022 (c.d. “Decreto Ucraina”) ha previsto che: “per l’anno 2022, l’importo del valore di buoni benzina o analoghi titoli ceduti a titolo gratuito da aziende private ai lavoratori dipendenti per l’acquisto di carburanti, nel limite di euro 200 per lavoratore non concorre alla formazione del reddito ai sensi dell’articolo 51,...
Read More
Il trasferimento a titolo gratuito di un’azienda da un imprenditore individuale in favore di una società commerciale non costituisce per il soggetto beneficiario operazione neutrale, ma genera una sopravvenienza attiva ai sensi dell’articolo 88, comma 3 del TUIR, costituendo liberalità ricevuta nell’esercizio dell’impresa. E’ questo il principio espresso dall’ordinanza n. 33789 del 12 novembre 2021 della Corte di Cassazione. Preliminarmente può essere...
Read More
Il trasferimento a titolo gratuito di un’azienda da un imprenditore individuale in favore di una società commerciale non costituisce per il soggetto beneficiario operazione neutrale, ma genera una sopravvenienza attiva ai sensi dell’articolo 88, comma 3 del TUIR, costituendo liberalità ricevuta nell’esercizio dell’impresa. E’ questo il principio espresso dall’ordinanza n. 33789 del 12 novembre 2021 della Corte di Cassazione. Preliminarmente può essere...
Read More
  E’ non inerente, e quindi indeducibile, la spesa di pubblicità di ammontare abnorme rispetto agli interessi ed alle dimensioni dell’impresa. Lo afferma la Corte di Cassazione nella sentenza 28 gennaio 2022 n. 2597. Il caso esaminato ha riguardato la contestazione di una spesa di pubblicità ritenuta non congrua nel relativo ammontare e, come tale,...
Read More
Premessa  Gli strumenti finanziari aventi diritti patrimoniali rafforzati costituiscono delle forme di incentivo che, nell’ambito dei meccanismi di incentivazione c.d. “equity – base”, possono essere riconosciute ai manager ed agli amministratori al realizzarsi di determinati risultati. Questi strumenti mirano ad allineare il più possibile gli interessi e i rischi del personale stesso con quelli degli...
Read More
L’articolo 1, comma 44, della Legge 30 dicembre 2021 n. 234 ha rimodulato (con decorrenza dal 1 gennaio 2023 e fino al 31 dicembre 2025 (proroga fino al 30 giugno 2016) la disciplina relativa al credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali (materiali ed immateriali) nuovi 4.0 previsto dall’articolo 1, commi 1051-1063, della Legge...
Read More
1 2

Archivio

Dal 1° gennaio
il nostro Studio è una Società Benefit.

“SDBA BENEFIT sente il dovere di rendere al territorio un impatto positivo certificato”.